Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Per non dimenticare

E-mail Stampa PDF

La foresta è vicina,

il bimbo l'ha intravista,

dalla fessura della baracca,

ed ora l'ha sognata,

mentre disteso attende,

crede d'esser s'una barca,

in mezzo al fiume verde,

e gli par di sentire,una melodia,

e la mamma che gli canta,

la ninna nanna,

ma sente dei rumori e

il risveglio è brusco, i passi

si avvicinano, vorrebbe scappare,

ma non lo può fare,

perché la baracca è sprangata.

Uscirà lo sa, ma ancora,

non sa dove andrà, lo sa il suo amico,

che non ha cuore di dirglielo,

ma lo prende per mano,

ed insieme vanno verso il cielo,

consumati dal fuoco, in una

nuvola di fumo si perderanno,

nel cielo cupo e grigio sopra

questo campo, che urla

il suo dolore, ad una

umanità sorda e indifferente.

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Febbraio 2014 09:14  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information