Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

ottobre 1975, da Postkarten - Poesie 1972-1977

E-mail Stampa PDF

A pochi giorni dalla morte del poeta Edoardo Sanguineti pubblichiamo questa poesia-ricordo tratta da da Postkarten - Poesie 1972-1977 e inviataci da Francesco Barbaro.

Brucia e brucia! come ha detto quel tale (è aneddoto storicamente garantito:

e, per il mio gusto, di prima scelta), quando è ritornato nella sua villa, in Serbia,

nel '42 (e i partigiani, che avevano fatto la cucina, lì dentro, di fresco,

gli avevano acceso il fuoco, in biblioteca, anche per scaldarsi, naturalmente,

e lo avevano alimentato con i libri):

                                            brucia e brucia! come ha detto quel tale,

dunque, dando un calcio a un volume superstite di una pregiata edizione delle Oewres

complètes   di  Voltaire, scaraventandolo nel pieno delle fiamme:

                                                                                  brucia e brucia!

ha detto, perché tutto è incominciato con te: (e tu che leggi questi versi, adesso,

vedi un pò tu, che sai, se li degni, per caso, di un fiammifero):

                                                               (Edoardo Sanguineti, 1930-2010) 

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Maggio 2010 10:27  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information