Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il Rock sulfureo

E-mail Stampa PDF

Questo articolo ha vari scopi:

  1. inaugurare una nuova categoria “musica” fino ad oggi incredibilmente assente nello Sbavaglio, iniziando a parlare di Blues e Rock (che a me piacciono); ma se a qualcuno piace la musica da camera, che sia il benvenuto! Ho creato anche una categoria “cinema”, disponibile per il primo volontario che voglia affrontare il tema, magari seguendo i suggerimenti presentati più sotto. Entrambe le categorie sono sotto la sezione "Cultura e società"
  2. dimostrare le potenzialità comunicative del web tramite l’inserimento di pezzi multimediali (tipicamente video di Youtube) nei commenti: tecnica adattissima anche al cinema, dunque, quasi per definizione
  3. favorire la produzione 2.0 da parte di chi ne ha voglia; le opinioni e le conoscenze che esprimo in questo articolo sono necessariamente limitate, relative ad un argomento di cui non mi sento certamente un maestro. Se gli iscritti al nostro sito vorranno dare il loro contributo tramite commenti video-testuali, il valore complessivo dell’articolo aumenterà portando il tutto a livelli di autorevolezza che nessun singolo, per quanto preparato, potrà mai raggiungere
  4. essere quindi un esempio di stile web per la scrittura di articoli, se mai qualcuno lo vorrà seguire

Parleremo quindi di musica sulfurea, e in particolare del filone diabolico nella musica rock, tramite un’articolazione di questo articolo su 2 principali attori: il bluesman Robert Johnson e e la ben nota banda inglese dei  Rolling Stones, e 4 esempi musicali, uno specifico per ogni autore, e uno, di Robert Johnson, ripreso nella versione originale e in quella dei Rolling. Per ogni pezzo c’è il link al testo originale e a quello in italiano. Come detto prima, tutti sono invitati ad estendere questo ventaglio in modo coerente con il tema: la musica e il diavolo (sto pensando, ad esempio, a Paganini).

Wikipedia parla abbondatemente di Robert Johnson e dei Rolling Stones: non farò qui quindi copia ed incolla di Il crocevia di Robert Johnsonquanto già ampiamente disponibile, se non per sottolineare gli aspetti più inquietanti della vita di Robert Johnson, sicuramente meno noto al grande pubblico rispetto alla band inglese, sebbene sia uno degli esponenti più in vista del cosiddetto Delta Blues, e qualche accenno ai Rolling. Il tema più significativo che caratterizza la vita di Johnson è il patto con il diavolo; il luogo è il crocevia (crossroads), dominato da un grande albero; la tentazione essere il più bravo chitarrista blues sulla faccia della terra. Il patto avviene in questo modo: Johnson si reca di notte al crocevia e attende sotto l’albero, con la chitarra in mano; a mezzanotte appare un grande uomo nero, che in silenzio prende la chitarra, l’accorda e gliela riconsegna; da quel momento, con la chitarra accordata dall’uomo nero, Johnson è il più grande suonatore al mondo di Delta Blues. Johnson muore nel mistero a 27 anni (fa infatti parte del famoso club 27, insieme a Hendrix, Joplin, Jones e molti altri); il luogo della sua sepoltura è incerto. Circa i Rolling, da sempre gruppo sulfureo quanto mai (accusati esplicitamente di essere seguaci del diavolo dai fondamentalisti cristiani), ci limiteremo a citare il destino di Brian Jones, chitarrista e fondatore del gruppo, trovato morto sul fondo della sua piscina ovviamente all’età di 27 anni. Anch’egli infatti fa parte con onore del Club 27.

Ma ora basta con le parole, e via con i pezzi musicali, che esprimono sensazioni che ben difficilmente possono essere rappresentate a parole. Si tratta di:

Crossroads blues di Robert Johnson

Sympathy for the devil, dei Rolling Stones

Love in vain, di Robert Johnson, nella sua interpretazione e in quella dei Rolling Stones

Per scoprire poi che di sulfureo c'è ben poco e che c'è solo una musica stupenda, nata dal dolore nero del blues per confluire nel sound dei Rolling Stones e di tanti altri autori.

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Settembre 2011 13:18  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information