Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Morte di un televisore

E-mail Stampa PDF

Lo confesso, mi sento responsabile e questo rimorso non mi abbandonerà mai. Ebbene si, l’altra sera ero sintonizzato sul TG2 che trasmetteva un’appassionante intervista esclusiva al neo Ministro del Nulla, Aldo Brancher. L’Onorevole, incalzato da un giornalista senza peli sulla lingua, si domandava da solo, mostrando grande dignità e senso dello Stato, come mai la sconfitta dell’Italia ai mondiali di calcio avesse scatenato la “macelleria mediatica” nei suoi confronti. In quel preciso momento,  il nostro amato televisore Schaub Lorenz, 28 pollici, nato nel lontano 2001, ha esalato l’ultima videata e … non è più fra noi!

Temo ci sia stata una paranormale (o normalissima?) relazione causa – effetto e un repentino collasso del tubo catodico. Occorrerà attendere i risultati dell’autopsia, immediatamente predisposta dalle competenti autorità giudiziarie, per averne la certezza scientifica.  Le esequie si sono svolte stamattina, in forma strettamente privata, alla presenza dei soli vicini di casa, molto composti nel loro incommensurabile  dolore. È stata eseguita una semplice Messa da Requiem, da cui ho tratto un brano di Mozart, "Lacrimosa", che invito i lettori ad ascoltare, in segno di commosso omaggio per l’improvvisa dipartita del nostro adorato apparecchio TV.

http://www.youtube.com/watch?v=MGQ8UHSL05A

Temo, a questo punto, che dovrò dotarmi di un nuovo, orribile, elettrodomestico moderno a schermo piatto, che andrà sintonizzato ogni  ora, grazie agli enormi vantaggi apportati dall’introduzione del digitale terrestre in Piemonte. L’ex Ministro Gasparri,  e la legge che porta il suo onorato cognome, sono stati oggetto, da parte mia, di innumerevoli pratiche voodoo e maledizioni di ogni genere. L’effetto? Nullo, per due diversi motivi: le “macumbe” funzionano se ci credi, ed io sono troppo razionalista; a volte, invece, i soggetti verso cui sono indirizzate, risultano “esseri quasi vivente” non omologati, posti al più basso livello della catena alimentare, privi di sistema nervoso centrale e progettati solo per sparare minchiate!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Giugno 2011 12:27  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information