Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

L'umanissima commedia

E-mail Stampa PDF

L’Umanissima Commedia1

Nel mezzo di sua vita, Bertolaso2

si ritrovò nel centro, in via Salaria3,

che d’ombre e poche luci era pervaso.

 

Sortir dovea,  l’incontro, un San Massaggio,

di cervical soffriva il nostro eroe

e di dolori vari, a tutto raggio.

 

Diego Anemòne4 aveva organizzato,

parlando con Regina5, brasiliana,

una seduta da … mozzare il fiato.

 

«Fa’ in modo che la “fisioterapista”

si vesta al’’uopo, predisposta bene,

somigli, insomma, ad una farmacista.

 

Magari può indossare un bel bikini

stretto, ridotto, quasi inesistente,

ché niuno pensi a dei secondi fini.

 

Mi raccomando, il fatto è assai segreto,

ci sono in ballo appalti milionari

e Monica6 … delizi il minareto!

 

Lo rosoli ben bene il nostro pollo

la Monica è un’esperta, in questo campo,

ma non gli tiri troppo forte il collo»

 

Un’ora è già passata e Diego incalza

«Come sta andando?» chiede al suo sodale

«Ha consumato, ha usato già la “calza”?»

 

Simone7 allor ragguaglia il principale

«Tutto tranquillo, il nostro si rilassa!».

E si consuma il … rito episcopale.

 

Contento è Diego e perde un po’ la pista

«Son 500 i punti guadagnati,

Monica è proprio ‘na professionista!»

 

Ormai son due le ore di massaggio,

Guido è contento, si rialza ed esce

ma più non trova il punto di passaggio.

 

E chiama allora, usando il cellulare

l’amico, ché gli dia un’indicazione

di come uscire da quel lupanare (?).

 

Una rotella, rigirare occorre,

due scatti in alto, verso la sinistra.

Ei sta arrivando, con la chiave accorre.

 

Guido e Simon, per quel cammino ascoso

uscirono a tornar nel chiaro mondo

E sanza cura aver d’alcun riposo

 

Scesero giù, ei primo e lui secondo,

tanto ch’el vide delle cose belle,

entrando e uscendo da un pertugio tondo,

 

lei a Guido fece riveder le stelle!

 

E noi, alla fine, abbiamo una morale?

Ci sembra che non l’abbia Bertolaso,

benché lo si pensò uomo speciale.

 

Diciamo che son tanti i “bricconcelli”,

come Silvio proclama sui giornali.

E Guido? C’entra un poco anche con quelli?

 

Si può concludere, rubando ancora qualche strofa al poema originale che è davvero impressionante per modernità ed efficacia. Nel VI Canto del Purgatorio, Dante accenna a Ghino di Tacco (vi ricorda qualcuno? Magari lo pseudonimo di un famoso politico italiano, anch’egli ingiustamente esiliato come il divino Poeta, e morto in miseria, in terra straniera?). Ghino di Tacco era conosciuto per le ruberie e la sua lucida ferocia, cui accenna anche il Boccaccio. Dante così scrive:

Quiv' era l'Aretin che da le braccia

fiere di Ghin di Tacco ebbe la morte,

e l'altro ch'annegò correndo in caccia.

"L'Aretino" (Benincasa da Laterina, un paese presso Arezzo), famoso giurista e podestà di Bologna, aveva decretato la condanna per  alcuni parenti senesi di  Ghino. Questi si volle vendicare; durante un processo in svolgimento presso un tribunale di Roma,  gli saltò addosso, lo soffocò con le braccia e, senza che nessuno intervenisse a fermarlo, lo decapitò e portò la sua testa come trofeo al castello di Radicofani.

 

Ed infine, nello stesso canto, molto più significativa è la terzina che fotografa impietosamente il nostro Paese, agli inizi del XIV secolo e nel 2010:

 

Ahi serva Italia, di dolore ostello,

nave sanza nocchiere in gran tempesta,

non donna di province, ma bordello!

 

Note dell’Autore

1 Avrete notato che, rispetto all’originale, questa versione presenta alcune differenze:

  • il testo è stato, in parte, adeguato all’attualità
  • la Divina Commedia è caratterizzata da terzine in cui la rima è sempre tra il primo ed il terzo verso (caratteristica rispettata), mentre il secondo verso è in rima con il primo verso della terzina successiva (caratteristica NON rispettata)
  • secondariamente, infine, Dante è stato un genio dell’umanità: io ci sto ancora lavorando!

Non sforzatevi di scrivere la parafrasi dei versi: la versione in prosa corrisponde, più o meno, a quanto contenuto nelle intercettazioni telefoniche comparse su tutti i giornali.

2 Guido Bertolaso, direttore del dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Commissario straordinario per le seguenti emergenze: terremoto dell'Aquila, vulcani nelle Eolie, aree marittime di Lampedusa, bonifica del relitto della Haven, rischio binucleare, MONDIALI DI CICLISMO, PRESIDENZA DEL G8 DEL 2009, AREA ARCHEOLOGICA ROMANA, ecc. Un uomo, un eroe popolare di oggi, capace di affrontare con animo fermo qualunque avversità. Di carattere temprato da mille vicissitudini nazionali ed internazionali (alluvioni, terremoti, frane, MONDIALI DI NUOTO), ha una personalità talmente spiccata che, dopo aver presentato le dimissioni - respinte dal Governo - per ben due volte, dichiara  "SE COLUI-CHE-PREFERIAMO-NON-NOMINARE ME LO CHIEDE VADO VIA SUBITO!” Guido, ma che persona sei? Non riesci, da solo, a decidere se sia o meno opportuno continuare nella tua missione di Superman? Anche tu hai bisogno del permesso di Silvio, dell’imperatore? Noi, invece, potremmo consigliare al premier (Inferno, canto V, 22-24):

Non impedir lo suo fatale andare:

vuolsi così colà dove si puote

ciò che si vuole, e più non dimandare.

3 Salaria Sport Village, naturalmente unico. Il villaggio dello sport e del benessere. In realtà, per i lettori interessati, l’indirizzo corretto è Via S. Gaggio, 5 - 00138 Roma. Tel. (+39) 06 885616

4 Diego Anemone, costruttore romano e proprietario del Salaria Sport Village

5 Regina Profeta, brasiliana, ex ballerina  del gruppo Cacao Meravigliao, lavora al Salaria Sport Village

6 Monica Da Silva Medeiros, brasiliana, fisioterapista?

7 Simone Rossetti gestore del centro benessere Salaria Sport Village

 

Ricordiamo infine, l’ultimo, drammatico, allarme diramato dalla Protezione Civile: per il bene di tutti e la salvaguardia della salute, usate i profilattici!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Giugno 2011 12:29  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information