Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il mafioso di Arcore

E-mail Stampa PDF

Ad una certa età, le persone – me compreso – iniziano ad avere qualche problema di memoria, in particolare di quella “a breve termine”. Succede a molti. Ad esempio a quel professionista integerrimo del giornalismo che dirige il TG qualcosa: Egidio Virtù-Teologali mi pare; o forse Erminio Speranza? No, Eligio Carità? È un nome che somiglia ad Emilio Fede, ma non ne sono sicuro. A lui va riconosciuto il merito di aver consentito a molti italiani il passaggio al Digitale Terrestre che, oltre ad essere una nuova tecnologia che tutta Europa ci invidia, abbiamo apprezzato per gli enormi vantaggi che ne abbiamo tratto (comprare un nuovo televisore o, almeno, un decoder, dover cambiare il videoregistratore per evitare di poter registrare solo il programma che vediamo in quel momento, magari sostituire la vecchia antenna e imparare, finalmente, come si sintonizza il tuo decoder e quello dei condomini perché, dopo la decima volta, sei riuscito a farlo impiegando solo pochi giorni. Poi, di tanto in tanto, il video ti mostra un gentile messaggio “Nessun segnale” e tu ti incazzi come una bestia perché prima tutto funzionava senza problemi).

 

Erminio non è più giovanissimo  e presenta i sintomi tipici dovuti al malfunzionamento della “memoria a breve”: non si ricorda i nomi delle persone, li storpia, chiede aiuto e suggerimenti alla redazione  del TG che dirige. La sua patologia, però è singolare perché le difficoltà nascono soltanto quando parla (poco e male) degli avversari (credo che sia il centrosinistra, la Magistratura, la Corte Costituzionale, ecc..), mentre ricorda benissimo i nomi degli amici suoi (credo si tratti di  colui-che-preferiamo-non-nominare e del centrodestra in generale). Egidio, rassegnati! Sono gli anni che passano e non possiamo fermare il tempo.

 

Anch’io, in quest’ultimo periodo, ho davvero una gran confusione in testa. Mi pare che, secondo informazioni fornite dai media di tutto il mondo,  colui-che-preferiamo-non-nominare sia montato qualche volta su una Escort: e allora? Che notizia è? È vero che sarebbe preferibile utilizzare auto italiane, soprattutto in questo periodo di crisi, ma da qui a scatenare una campagna di stampa infamante e denigratoria ce ne passa!

Abbiamo scoperto che un certo Materassi (quello della testata di Zidane?) o forse Marrazzo, ama i trans-istor: e allora? Che notizia è? Se è così soddisfatto nell’utilizzare tecnologie obsolete o se si diverte ad eccitare un diodo mostrandogli una valvola nuda a noi cosa importa?

Tale Veronica  (non credo che sia quella dei Vangeli, ma potrei sbagliarmi) chiede al consorte da cui sta divorziando 3 milioni di euro al mese per gli alimenti: ma cosa minchia si mangerà questa benedetta donna in 30 giorni di calendario? Forse, però, le serviranno per sfamare metà della popolazione africana e, in questo caso, sarei solidale con lei.

L’autorevole “Le Journal”, diretto da Vittorio Tipi-di-stoffa-costituiti-da-una-densa-falda-di-fibre-di-lana- spesso-miste-a peli-animali,  ci informa che la zia di Benito (no, probabilmente la nipote) è stata ripresa in un fantomatico video mentre giocava “al dottore” con tale Fiore (il nome me lo ricordo molto bene perché è proprio adatto ad un eurodeputato di Forza Nuova, il partito della moderna democrazia leggermente nazi-fascista).

Dini o Fini, Presidente di una Camera di Commercio (deve essere proprio il secondo, quello dei tortellini industriali), sussurra all’orecchio di un Procuratore di una imprecisata repubblica delle banane, che potrebbe esplodere una bomba atomica, perché un signore che usa la mano sinistra (credo sia mancino) ed un altro che si crede un monarca assoluto, sono coinvolti nelle rivelazioni di un presunto pentito di mafia (Spatafora, Spadone, Spatuzza o come si chiama lui, non me lo ricordo). Il soggetto in questione insinua che questi personaggi avrebbero avuto contatti di qualche tipo con la mafia. Il Presidente della Camera di Commercio viene esposto al pubblico ludibrio, se ne chiedono le dimissioni immediate. Pare che un vecchio esponente di spicco del precedente Governo di centrosinistra (Capellone, Capezzone, fate voi) abbia proposto la lapidazione pubblica del suddetto Dini o Fini, utilizzando i sanpietrini di una piazza di Roma (se saprò in tempo la data e l’ora, quasi quasi a tirare qualche pietra ci vado anch’io!).

Il mio neurologo dice che circa 7 neuroni e 13 sinapsi del mio malandato cervello funzionano ancora più o meno bene. Saranno state queste cellule sane a farmi ricordare qualcosa che non riguarda la memoria “a beve termine” ma quella “a medio-lungo”? Dato che non ero proprio sicuro, ho cercato con il PC maggiori  informazioni utilizzando un programma che si chiama come “un numero caratterizzato da un 1 iniziale e seguito da 100 zeri” (sarebbe stato più semplice scrivere Google, ma ho difficoltà con l’inglese!). E cosa trovo utilizzando questo link (questa parola, stranamente, me la ricordo)?

Evidenzio solo le cose che più mi hanno impressionato, il resto, se volete, guardatelo da soli …

“XXXXXX era il portaborse di Bettino Craxi. E' una costola del vecchio regime. Lui è un tubo vuoto qualunquista. Ma non l'avete visto, oggi, tutto impomatato fra le nuvole azzurre? XXXXXX mostra le stesse caratteristiche dei dittatori. E' un kaiser in doppiopetto. Un piccolo tiranno, anzi è il capocomico del teatrino della politica. Un Peròn della mutua. E' molto peggio di Pinochet. Ha qualcosa di nazistoide, di mafioso.

XXXXXX è l'uomo della mafia. E' un palermitano che parla meneghino, un palermitano nato nella terra sbagliata e mandato su apposta per fregare il Nord. La Fininvest è nata da Cosa Nostra. C'è qualche differenza fra noi e XXXXXX: lui purtroppo è un mafioso. Il problema è che al Nord la gente è ancora divisa tra chi sa che XXXXXX è un mafioso e chi non lo sa ancora. Ci risponda: da dove vengono i suoi soldi? Dalle finanziarie della mafia? A me personalmente ha detto che i soldi gli erano venuti dalla Banca Rasini, fondata da un certo Giuseppe Azzaretto, di Palermo, che poi è riuscito a tenersi tutta la baracca.

In quella stessa banca lavorava anche il padre di XXXXXX e c'erano i conti di numerosi esponenti di Cosa Nostra. Bisognerebbe conoscere le sue radici, la sua storia. Gelli fece il progetto Italia e c'era il buon XXXXXX nella P2. Poi nacquero le Holding. Come potrà mai la magistratura fare il suo dovere e andare a vedere da dove vengono quei quattrini, ricordando che la mafia quei quattrini li fa con la droga e che di droga al Nord sono morti decine di migliaia di ragazzi che ora gridano da sottoterra?

Quel brutto mafioso guadagna soldi con l'eroina e la cocaina. Il mafioso di Arcore vuole portare al Nord il fascismo e il meridionalismo. propongo una commissione di inchiesta sugli arricchimenti di XXXXXX. In Forza Italia ci sono oblique collusioni fra politica e omertà criminale e fenomeni di riciclaggio. L'uomo di Cosa Nostra, con la Fininvest, ha qualcosa come 38 holding, di cui 16 occulte.

Forza Italia è stata creata da Marcello Dell'Utri. Guardate che gli interessi reali spesso non appaiono. In televisione compaiono volti gentili che te la raccontano su, che sembrano per bene. Ma guardate che la mafia non ha limiti. La mafia, gli interessi della mafia, sono la droga, e la droga ha ucciso migliaia e migliaia di giovani, soprattutto al Nord. Palermo ha in mano le televisioni, in grado di entrare nelle case dei bravi e imbecilli cittadini del Nord.

C'è denaro buono che ha odore di sudore, e c'è denaro che ha odore di mafia. La "Padania" chiede a XXXXXX se è mafioso? Ma è andata fin troppo leggera! Doveva andare più a fondo, con quelle carogne legate a Craxi. Siamo in una situazione pericolosa per la democrazia: se quello va a Palazzo Chigi, vince un partito che non esiste, vince un uomo solo, il Tecnocrate, l'Autocrate.

Tratta lo Stato come una società per azioni. Ma chi si crede di essere: Nembo Kid? Ma vi pare possibile che uno che possiede 140 aziende possa fare gli interessi dei cittadini? Bisogna che XXXXXX- XXXXXXkaz - XXXXXXkaiser si metta in testa che con i bergamaschi io ho fatto un patto di sangue: gli ho giurato che avrei fatto di tutto per avere il cambiamento. E non c'è villa, non c'è regalo, non c'è ammiccamento che mi possa far cambiare strada... XXXXXX deve sapere che dalle nostre parti la gente è pronta a fargli un culo così: bastano due secondi, e dovrà scappare di notte. Se vedono che li ha imbrogliati, quelli del Nord gli arrotolano su le sue belle ville e i suoi prati all'inglese e scaraventano tutto nel Lambro.

XXXXXX, come presidente del Consiglio, è stato un dramma. Quando è in ballo la democrazia, a qualcuno potrebbe anche venire in mente di fargli saltare i tralicci dei ripetitori. Perché lui con le televisioni fa il lavaggio del cervello alla gente, col solito imbroglio del venditore di fustini del detersivo.

Le sue televisioni sono contro la Costituzione. Bisogna portargliele via. Ci troviamo in una situazione di incostituzionalità gravissima, da Sudamerica. Un uomo ha ottenuto dallo Stato la concessione delle frequenze tv per condizionare la gente e orientarla al voto. Non accade in nessuna parte del mondo. E' ora di mettere fine a questa vergogna.

Un massone, un piduista come l'arcorista, è sempre stato un problema di "Cosa sua" o "Cosa nostra". Ma attento, XXXXXX: né mafia, né P2, né America riusciranno a distruggere la nostra società. E lui alla fine avrà un piccolo posto all'Inferno, perché quello lì non se lo pigliano nemmeno in Purgatorio.”

Ovviamente sapete tutti chi ha detto o scritto quanto avete appena letto e a chi si riferiva. Sarà stato Dini/Fini? Marco Dolori-che-precedono-il-parto? Achille Paperella, allora capo dei cosacchi italiani? La Veronica incazzata perché il coniuge montava le Escort invece delle Citroen? Santone Santoro? Beppe Cicala? Samuele Bersani, il cantante attuale segretario del maggiore partito politico di opposizione? Mia suocera?

(le frasi contenute nel testo sono state pronunciate testualmente da Umberto Bossi fra il 1994 e il 1999, dopo la rottura fra Bossi e XXXXXX nel dicembre 1994 e prima della loro riappacificazione alla fine del 1999. Le date esatte delle dichiarazioni, tratte da giornali quotidiani e agenzie di stampa, sono le seguenti: 1,7,9,10,13 marzo 1994; 5 aprile 1994; 4,11,23,31 maggio 1994; 1,12,17 giugno 1994; 29 luglio 1994; 6,8,13 agosto 1994; 1 settembre 1994; 6,20,23 dicembre 1994; 14 gennaio 1995; 22 marzo 1995; 13 aprile 1995; 10 giugno 1995; 29 luglio 1995; 25 gennaio 1996; 14,19,25 agosto 1997; 18 giugno 1998; 22 luglio 1998; 13 settembre 1998; 3, 27 ottobre 1998; 24 febbraio 1999; 13 aprile 1999; 10 settembre 1999; 19 ottobre)

E allora, Umberto, avevi avuto contatti con Spadafora, Spatuzza o Spadone (quest’ultima sembra l’ipotesi più probabile) all’epoca? Da chi avevi ricevuto le informazioni sui collegamenti tra Il mafioso di Arcore e Cosa Nostra? Perché, magari non domani, ma alla prossima cerimonia dell’ampolla, non ti rivolgi al Magistrato del Po e gli riferisci tutto quello che sai? Grazie.

 

P.S.

Intanto, mentre tutto il paese - stampa, televisioni, politici - si occupano delle cazzate di cui anch’io scrivo e voi leggete, l’ISTAT ci fa sapere che, ad oggi, i DISOCCUPATI UFFICIALI  in Italia sono più di due milioni!  Vi immaginate se, oltre agli ufficiali, contassero anche i sottoufficiali ed i soldati semplici? Ma di questo il nostro Governo - e non solo il Governo, purtroppo - credo che se ne strafotta altamente.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Giugno 2011 12:31  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information