Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

GRILL-IN-ARIA

E-mail Stampa PDF

L’impossibile è accaduto: le “Quirinarie” sono state annullate e si dovranno ripetere. Una consultazione via WEB finalmente democratica, popolare e, soprattutto, aperta alla partecipazione in massa dei cittadini, ha subìto un incredibile defaillance. “APERTA”: oddio … seguendo, naturalmente, le regole necessarie per garantire il maggior numero di votanti ma assicurando, al contempo, il massimo della trasparenza. Come per il voto alla Camera o al Senato (cittadinanza italiana, 18 o 25 anni già compiuti), del resto. Nello specifico, era necessario risultare iscritti al M5S entro il 31 dicembre 2012, aver inviato i documenti digitalizzati, dimostrare, in una pubblica esibizione, di essere in grado di eseguire la “Sonata” per pianoforte di Béla Viktor János Bartók – utilizzando, però, il “malarruni” (lo scacciapensieri calabro) – aver partecipato al televoto durante l’ultimo festival di Sanremo e conoscere a menadito la tabellina del sette.

Al termine dello scrutinio poi annullato, le preferenze del “popolo della rete” risultavano chiare:  Bonino (con 107 “Mi piace”), Balotelli (103), Arbore (101), Cavour (99), Rodotà (87), Almirante (75), Fo (54), Zagrebelsky (36), Gabanelli (21), Grillo (1). Totale: 684.

 

Questo il dato ottenuto manualmente, tramite una modernissima Olivetti Summa MC 4 del 1940. In realtà, l’algoritmo di totalizzazione dei voti pervenuti, implementato personalmente da Casaleggio,  è molto più sofisticato: si basa, infatti sull’operazione aritmetica “+”, reiterata per il numero di volte necessario (1+1=2; 2+1=3; 3+1=4; etc. etc.). Il valore finale ottenuto è stato 683,04. Una differenza minima ma significativa, per cui la società terza scelta per la verifica del meccanismo procedurale – la Dnv - Business Assurance – è stata costretta a dichiarare “… di aver riscontrato un’anomalia, una mancata corrispondenza, cioè,  tra voti registrati e l'espressione di voto …".

Intervento di hacker professionisti per sabotare le “Quirinarie”? Diabolico meccanismo innescato da Bersani per vanificare la democratica volontà popolare e poter continuare l’inciucio in atto con il PdL? Un tentativo operato dalla CASTA per screditare i guru – duri e puri – del M5S? Nulla di tutto questo, a quanto ci risulta. E, allora, cos’è realmente accaduto?

 

Fonti ben informate ed attendibili, hanno formulato un’ipotesi semplice e credibile. Sembrerebbe che, fornendo false generalità e documentazione contraffatta – soprattutto la conoscenza  a menadito della tabellina del sette – sia riuscito a votare l’attuale capogruppo alla Camera per Il Popolo della Libertà, On. Prof. Dott. Grand Uff. Lup. Man. Renato Brunetta. Il sofisticato algoritmo di calcolo delle “Quirinarie”, basato sulle più avanzate tecniche di “intelligenza artificiale”, ha però rilevato l’inganno e, avendo registrato la dichiarazione di Gino Strada secondo cui l'ex ministro risulta "esteticamente incompatibile con Venezia”, ha considerato il suo “mi piace” uguale a 0,04 invece che 1 pieno. Da qui la discrepanza sopra riportata. Il “baco” applicativo è stato riscontrato dopo molte ore di debugging (*) ed è stato rapidamente risolto inserendo le istruzioni:

 

If votante = “Brunetta” then

Voto = 1

Endif

 

Con questa banale modifica, tutto ha funzionato perfettamente e adesso abbiamo i nomi ufficiali dei 10 finalisti delle “Quirinarie”.

 

Lunedì, dunque, gli iscritti al M5S che risultino abilitati al voto, potranno esprimere la loro scelta definitiva. Speriamo solo che, questa volta, non si intrufoli in modo truffaldino ESSO: in tal caso andrebbe in tilt tutto il sistema, il blog di Grillo si autodistruggerebbe e l’intera "Grande Ragnatela Mondiale” ne uscirebbe ferita a morte.

 

 

(*) chiariamo, per i pochi che non si occupano di informatica, che il “debugging” o “debug”, consiste nell'individuazione di un errore (“baco o bug”) presente nel codice di un  programma software.

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Aprile 2013 12:18  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information