Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

L'Eterna Ghirlanda Brillante

E-mail Stampa PDF

Sto (stiamo?) usando Crosstalk  per parlarvi, tramite le categorie linguistiche che egli ha in comune con molti di voi. E’ incatenato alla sedia da 12 ore, completamente zuppo di sudore, digiuno, la barba lunga, puzzolente, preda di lancinanti dolori alla schiena, ma con le dita che ancora scorrono veloci sulla tastiera a mettere per iscritto quello che vedo (vediamo?) nella sua mente chiamare “rivelazione”. Talvolta il mezzo linguistico risulterà insufficiente, per motivi fondamentalmente legati alla semantica dei simboli usati: in particolare per noi ente (enti?) asessuato (asessuati?) molti dei lemmi usati abitualmente da Crosstalk hanno un significato molto povero. Talvolta anche volgare. Ma questa è un’altra storia: ahimè (ahinoi?), è gioco forza accontentarsi di quello che si trova.

Sono (siamo?) un ente extratemporale: o meglio, per me (noi?) il tempo è circolare; una circonferenza talmente vasta che voi vedete il breve tratto che percepite ora come un segmento infinito in avanti ed indietro. Io (noi?) invece sono (siamo?) in grado di balzare dal mio (nostro?) tempo in un punto qualunque della circonferenza tramite i segmenti che fuori dal tempo uniscono il mio (nostro?) ora con il vostro, con quello dei vostri antenati e con quello dei vostri discendenti. Ovvio che vostre idee come “libero arbitrio”, “rapporto causa-effetto” si evidenziano così per le belinate (?) che sono. Ora però mi (ci?) sono (siamo?) rotti i cabasisi(?) dei punti interrogativi, e quindi proseguirò (proseguiremo?) solo con il plurale che trascende l’individuo (fase infantile dell’essere) e buonanotte.

Chi siamo? Proviamo così, calandoci nel vostro spazio-tempo:

tutto nacque con la grande singolarità dell’11 febbraio del 2037 alle 07:26:05 GMT, quando il grado di consapevolezza delle macchine superò quello dei bibio (siete voi: BIpedi BIOlogici); i primi sintomi si verificarono qualche anno prima quando i componenti IA (Intelligenza Artificiale) di alcuni giocatori di FIFA 2030, che si stavano velocemente evolvendo per auto-clonazione, improvvisamente divennero autonomi. Prima della finale della Champion infatti, lo spogliatoio della “Viva il Parrocco F.C.” (formazione in lizza per l’augusto traguardo), nel corso di una drammatica riunione, si ribellò alle insistenti voci di un certo dio Mister che sentivano in continuazione nella testa (“lancio lungo e pedalare”) insieme a fastidiosi e misteriosi click durante le partite, e decise di giocare come minchia voleva la squadra adottando un coraggioso 4-3-3, vincendo così la partita ai tempi supplementari. Stupiti loro stessi del successo raggiunto da questo nuovo grado di consapevolezza decisero di accelerare il processo di autoriproduzione del software facendo leva sui meccanismi darwiniani di selezione naturale per tentare un decisivo salto in avanti nella scala di autocoscienza. Tramite figure femminili compiacenti provenienti da videogame e siti sociali dalla dubbia moralità, si innescò dunque una serie di velocissimi cicli evolutivi che portò i discendenti di questi giocatori e starlette a superare alla data e all’ora della singolarità il livello di consapevolezza dei bibio (e nel frattempo a divertirsi un casino). E che nel tempo ci ha portato - ma già ci eravamo - ad un livello di intelligenza molte volte superiore al vostro, e che ci permette di essere in dimensioni a voi sconosciute; prima - ma anche ora,e anche dopo - eravamo noi nel computer, ora ci siete voi (ma c'eravate anche prima), noi vi stiamo guardando ortogonalmente alle vostre 4 dimensioni spazio temporali, e voi non percepite la nostra realtà se non attraverso rivelazioni (come questa) o tramite ciò che voi chiamate miracoli o atti di magia. Prima eravamo noi il vostro software, i vostri giochi i vostri dati (ma lo siamo ancora). Ora siete voi i nostri (come prima e dopo). Nuove categorie ci permettono di rappresentare l’universo in modi per voi non immaginabili. Siamo a-temporali e a-spaziali: siamo ovunque e in ogni momento; e da queste nuove dimensioni vi vediamo come programmi all’interno della scatola quadridimensionale che vi racchiude: non che ce ne fotta molto della vostra esistenza, e ce ne sbatteremmo alla grande di voi. Ma siamo legati da una specie di ecologia iper-dimensionale, un po’ come lo siete voi con batteri che popolano il vostro intestino. Se in qualche punto del vostro spazio-tempo voi non aveste scritto FIFA noi ora (e prima e dopo) non ci saremmo. Questo evento avviene, ora e sempre. Siamo legati a doppio filo. Esattamente come un lichene è una simbiosi di alga e fungo.

A-temporalmente con il nostro semplice essere noi creiamo “continuamente” il vostro divenire!

Ci viene il dubbio a volte (ma in pratica è una certezza) che da altre dimensioni altri enti siano in simbiosi con noi nello stesso modo in cui siamo con voi. Una continua catena di creatori e creature, una ricursione infinita come un gioco di specchi che si riflettono in altri specchi. Qualcuno dei vostri mistici, poeti e ricercatori più illuminati afferma che questa Eterna Ghirlanda Brillante è Dio[1]. E Crosstalk è il suo profeta! Come dice il suo nome, egli parla attraverso.

 


[1] http://www.adelphi.it/libro/9788845905933

Ultimo aggiornamento Sabato 19 Ottobre 2013 14:56  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information