Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Tre a cinque

E-mail Stampa PDF

Cosa volete che sia, un 3 a 5 …, c’è già  un rapporto numerico che la dice lunga sulle priorità di questo governo, (con lettera minuscola) e della PDL, (con l’articolo di genere femminile)! Non me ne voglia qualche pedante e, poco fantasioso, linguista e lessicalista di passaggio dallo Sbavaglio, se continuo ad infrangere le regole grammaticali quando intendo rivolgermi in toni dispregiativi a questa formazione politica che ci governa; userò il maschile, quando darò un senso maschilista ai valori di cui è portatrice, viceversa, il femminile, quando ne vorrò sottolineare il carattere aziendale,o la veste etico-postribolare, o, più genericamente, di Casa delle “univoche” ed equivoche Libertà.

Per tornare in tema, i tre, Fiat padronale, sindacati, lavoratori, con i loro difficili e conflittuali rapporti, sono delle briciole rispetto agli interessi ed impellenze del momento, i cinque punti, su cui si giocano le sorti del governo e di ESSO! Cosa volete che siano il licenziamento, il reintegro e le rivendicazioni  sindacali, i diritti dei lavoratori, a fronte di, poltrone e potere che saltano,  numeri e  maggioranze che contano ed , inesorabilmente, vacillano; sono voti, consensi, equilibri non più scontati! La PDL rischia di finire di essere una Casa della Tolleranza e di implodere tra le sue stesse rovine, le serpi che le covano in seno … I Finiani, questi rivoluzionari, usurpatori delle parole, e non solo, come Libertà, Futuro,  Democrazia, Costituzione. “Il processo breve”, altrimenti definibile … chi s’è visto s’è visto, ma vi rendete conto di tutto quello che è in gioco, tutto il castello di fango e melma che per decenni, ESSO & COMPANY, hanno saputo costruire mettendo , sistematicamente e impunemente, le mani dentro le tasche degli Italiani ed il vuoto dentro i loro cervelli? Tutti i legittimi impedimenti del nostro leader, che hanno fatto di ESSO l’Arsenio Lupin  della situazione, senz’altro una rivisitazione volgare e caricaturale del celeberrimo ladro francese di professione, galante e tombeur des femmes  ma con stile …, potranno mai cessare  di occupare le sue giornate ed i suoi appuntamenti a favore di impegni in agenda così noiosi, come … i problemi del lavoro! Proprio in queste ore, se ne sta, degnamente, celebrando un ennesimo, l’incontro-meeting istituzionale con Gheddafi, il suo teatrino, le parate militari e le sue gags da avanspettacolo, … le veline islamiche, … come resistere …, due Titani del tresch e dell’affarismo a confronto! Figurarsi poi che, oltre all’entourage ed alle coreografie con ronzini e cavalli berberi, si parlerà di AFFARI ed IMMIGRAZIONE, saranno siglati i nuovi accordi sulle politiche dei respingimenti dei profughi Libici e questa è, sicuramente, una priorità per ESSO, che, da questo sordido gemellaggio, ne ricava sicuro appoggio da Bossi e  Leghisti …, così importante in un momento tanto delicato e traballante per la maggioranza … Il mondo martoriato del lavoro che non c’è, che è precario, che è sottopagato o mal retribuito, che non c’è più, che esclude sempre più spesso le donne, che non è più tutelato dalle forze sindacali e difeso dai partiti  che, storicamente, si sono sempre battuti per i diritti ad esso inerenti, non è mai stato un impegno in agenda del nostro Presidente del Consiglio e, spero, cessi per sempre di esserlo anche nel suo immaginario onirico, ammesso che ce l’abbia e dedichi ancora tempo … ai sogni!

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Settembre 2010 09:37  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information