Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un voto giusto per il tuo paese

E-mail Stampa PDF

Questo voto regionale non è un voto come un altro, è un voto che va la di là dello stesso voto nazionale. La sua valenza è addirittura universale per i valori che sono in gioco. L’avversario che dobbiamo sconfiggere è ambiguo, infido, pericoloso molto più di quanto gli stessi dirigenti politici dei partiti d’opposizione fanno intendere.

L’avversario che ci troviamo di fronte non è Berlusconi, egli è semplicemente la punta di un iceberg di tutto un sistema politico che affonda le sue radici nel profondo della nostra società; ciò che ne è stata investita non è soltanto l’economia ma il sistema nella sua complessità. Dobbiamo riconquistare le nostre libertà fondamentali, i diritti sociali e civili che ci sono continuamente e sistematicamente negati con la violenza e con i raggiri che il potere ci ha imposto e ci impone.

Al primo posto il lavoro. L’art. 1 della Costituzione deve ritrovare la sua giusta collocazione nella società e in primo luogo in Parlamento, non è concepibile  che in uno stato democratico l’articolo più importante venga messo all’ultimo posto nella scala delle priorità del Paese; senza il lavoro ogni forma di civiltà e di progresso non può esistere. E NOI CI BATTIAMO PERCHE’ QUESTO FONDAMENTALE ARTICOLO VENGA MANTENUTO E RISPETTATO.

Mettendo al primo posto l’occupazione giovanile e femminile.

Per questo ti chiediamo il voto. Per la salvaguardia della nostra sanità affinchè tutti possano accedere senza differenze di condizione sociale, di estrazione culturale, di razza o di colore, affinchè non sia privatizzata e messa nelle mani degli speculatori e della mafia.

Per questo ti chiediamo un voto. E chiediamo il tuo voto perché l’acqua resti un bene pubblico e non venga consegnato ai ladri privati che si approprierebbero di un bene unico e universale perchè viene dall’universo. Occorre battersi perchè l’elettricità, il gas, le fonti rinnovabili ed ecologiche dell’energia restino patrimonio inalienabile della Nazione e del popolo.

Un voto per salvare la Costituzione e le libertà che sono scritte su questa carta, nata dalla guerra di liberazione e dal sacrificio di milioni di morti e affinchè il nostro futuro venga salvaguardato.

Per difendere il diritto al lavoro. Dei lavoratori del nord come del sud e di tutti coloro che hanno nel lavoro il loro unico mezzo di sostentamento.

Un voto per difendere le nostra agricoltura, i nostri contadini e perchè i nostri prodotti agricoli vengano protetti dalle infiltrazioni mafiose. Un voto per la produzione a km. zero dei prodotti agricoli primari.

Un voto per difendere il diritto di informazione, di accesso alla cultura, alla formazione scientifica, per il finanziamento delle ricerche scientifiche in tutti i campi ed i settori della scienza. Affinche’ i nostri studiosi e scienziati non siano obbligati ad emigrare verso i paesi esteri e che soprattutto trovino lavoro ed agio nella loro Patria.

Un voto contro la violenza di strada. Contro la cultura dell’individualismo, per la solidarietà, la pace, la fratellanza. Per l’amore verso il nostro popolo e i popoli della terra che anelano pace e giustizia. Contro il tentativo nemmeno troppo nascosto di tornare al fascismo.

Per un ritorno alle regole e alla legge uguale per tutti. Niente più leggi ad personam, una vera umiliazione per il popolo lavoratore.

Un voto per fare diventare le regioni protagoniste dello sviluppo in ogni campo e non serve del potere costituito.

Un voto per far governare la gente onesta. Il nostro voto e non su indicazione dei partiti. Siamo noi che dobbiamo scegliere i nostri rappresentanti.

Una regione libera, democratica, capace ma soprattutto onesta con uomini e donne con pari dignità.

Perché tutto ciò accada c’è da fare solo una cosa: votare e far votare per i nostri candidati S.E.L.  LUISA CATANUTO e PIERO CALCAGNO.

UNA SINISTRA PER CAMBIARE, UNA SINISTRA DA VOTARE PER IL NOSTRO FUTURO E PER IL PAESE.

Ultimo aggiornamento Giovedì 25 Marzo 2010 19:28  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information