Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Copernico e i conservatori

E-mail Stampa PDF

Approvata in seconda lettura la legge delega alla Camera, il governo Renzi ha già disposto i decreti attuativi di quella riforma del regime giuridico del lavoro che, non senza vergogna, ci ostiniamo a chiamare Jobs Act. Nei mesi precedenti, anche su questo modesto giornale - con particolare riferimento alle modifiche da introdurre all’art.18 dello Statuto dei Lavoratori - si sono levate le voci di chi denunciava l’attacco del PD renziano ai diritti conquistati in mezzo secolo di storia e chi difendeva le ragioni di una riforma necessaria per ammodernare l’organizzazione del lavoro in Italia. Ora le carte sono sul tavolo e possiamo leggerle in tutta tranquillità.

 

 

Non io ma un giurista del rango di Piergiovanni Alleva ha invitato di recente a non farsi trarre in inganno dalle dispute sul reintegro in caso di licenziamento per motivi disciplinari illegittimi perché la vera, la sola cosa che conta in quel decreto è la possibilità infine concessa al datore di lavoro di sbarazzarsi di chiunque voglia e quando voglia, anche per i motivi più abietti. È sufficiente scegliere la via del licenziamento per ragioni economiche produttive. In questo caso, infatti, anche verificata la falsità di quelle ragioni, l’imprenditore potrà comunque cavarsela con l’indennizzo e senza il reintegro del lavoratore. Non è difficile immaginare quale clima produrrà nelle fabbriche e negli uffici questa “epocale” riforma. Né quale impatto avrà sulle organizzazioni dei lavoratori. La “rivoluzione copernicana” del presidente del consiglio fa fare ai lavoratori un salto all’indietro di parecchi decenni. Almeno, per cortesia, smettiamola di insultare chi si oppone alla destra che avanza, col volto affabile del guitto Renzi, come tetragono conservatore.

 

 

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information