Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Come si smacchia il giaguaro

E-mail Stampa PDF

Chiedo scusa agli amici, per la mia saccenteria dovuta più che altro alla mia colta ignoranza, e all’esperienza fatta dopo quasi cinquant’ anni di lavoro in molti settori dal barista commesso, al commesso verduriere, al corniciaio. Dal carrozziere al pasticcere, dal meccanico al metalmeccanico, dal ferri vecchio alla raccolta carta, e persino il venditore di frutta al mercato. E poi ho fatto l’artigiano con una cooperativa di pulizie e quindi so come si smacchia ogni cosa.

 

 

 

Finita poi male poiché si applicavano i contratti di lavoro  al contrario di molte cooperative di destra,  di sinistra, quello vero, e non certo quello che molte cooperative sempre di destra e di sinistra si inventano lasciando troppe volte la gente senza tredicesime, ne ferie ne quattordicesima, ne premio di produzione e paghe come al solito da fame ridotte anche nel versamento dei contributi e tanto altro di indicibile  e irriferibile. Giustificando tale comportamento con la sola e fatidica frase “ L’importante è lavorare” se poi non mangi pazienza . Si è fatto, si detto la qualunque cosa alimentando il crumiraggio, creando accettazione di qualunque regola fuori della costituzione e dai contratti di lavoro. Con orari e lavori  in condizioni inaccettabili presenti nei paesi dove l’uomo e il suo lavoro sono ancora considerati strumenti di sfruttamento pari alla schiavitù e questo ormai da decenni ma la sinistra dov’era? ( C'era anche lei ve lo dico io credetemi)

Ormai da decenni la condizione dei lavoratori sui posti di lavoro si è sempre più

deteriorata, peggiorata sia dal punto di vista economico, dal punto di vista sociale,contrattuale, la stessa democrazia ne è rimasta mortificata nei rapporti fra sindacato e rappresentanze sindacali, che hanno pensato bene anche loro di dividersi  nel tentativo di continuare ad essere cinture di trasmissione con i loro partiti. Dimenticandosi il loro ruolo principale che era di difendere gli interessi dei lavoratori ed i lavoratori stessi,dall’attacco concentrico del grosso capitale, le banche la classe politica,e la borghesia. E si è partiti proprio dalla condizione di lavoratori di ogni categoria, senza distinzione alcuna, di tutte le categorie, e di conseguenza contemporaneamente artigiani, commercianti,piccole e medie aziende ed il credito mancato da parte delle banche ha fatto il resto mettendo alle corde e obbligando alla chiusura interi settori. E grandi aziende e il giaguaro continuava a crescere a mordere … e la sinistra dov’era? Ai paschi di Siena? O fare intrallazzi nella sanità? O nelle giunte a dividersi le torte? O gettare i soldi della comunità con scelte scellerate improduttive o vogliamo parlare della spazzatura a Napoli? Non sono nemmeno in grado di denunciare più nulla per il timore di essere scoperti, figuriamoci se hanno il coraggio di organizzare le lotte e stare dalla parte dei lavoratori … già non è snob!

Nel frattempo la destra e l'economia dei mercati si assestava su posizioni economiche reazionarie continuando a fare della leva fiscale lo strumento fondamentale per il reperimento delle risorse, senza intervenire sulle cause reali della crisi e senza incidere in nessun modo sui meccanismi per la ripresa produttiva. E ancora si facevano riforme suicida sulla scuola e sulle università, sulle pensioni e sull’articolo 18 quasi che queste fossero le cause della crisi economiche, e naturalmente si è puntato e non poco sugli aumenti dei costi servizi, acqua, luce, gas, raccolta rifiuti, ticket per le visite mediche e i medicinali, bolli, marche, documenti vari e naturalmente fra altri aumento della benzina e le volte che è aumentata ormai non si contano più. E poi casa , trasporti, raccolta rifiuti, prodotti di prima necessità,  cure mediche protesi e via discorrendo e non per ultimo la svalutazione dell'euro per non dire che dal primo giorno la 1000 lire è diventata un euro prendendoci ancora una volta per il culo. Non possiamo  dimenticare gli aumenti delle iscrizioni nelle università, nelle scuole , negli asili, negli asili nido pur sapendo in  gran parte di queste strutture occorre intervenire con  ristrutturazione urgenti, e la riduzione della spesa nelle scuole impedisce di farla funzionare in modo normale. Nella sanità si tagliano i bilanci ma i baroni, le mazzette, gli appalti vinti dai mafiosi, con il consenso dei dirigenti messi apposta per gestire e controllare la gestione amministrativa degli ospedali, e la sua complessa struttura. Questo resta ed anzi si rafforza mentre in parlamento si discute sui sacrifici da imporre ai soliti noti. Ma la sinistra dov’era? E dov'è? Dove accidenti si è nascosto?

Mi viene in mente che Bersani si è sentito offeso quando Monti  ha ricordato che una gran parte dell'elettorato del PD. Proviene in maggioranza dal vecchio partito comunista. E Bersani giustamente ha ricordato la data di nascita del P.D. Giusto anche questo. E io aggiungo che in fondo a Bersani e ai suoi accoliti i voti dei vecchi comunisti o presunti tali, gli hanno fatto comodo e l'hanno sostenuto, e difeso. Ma arriva il punto che la gente si stanca di inseguire promesse mai mantenute, e sostenere un partito in cui si è perduta la fiducia e la credibilità e che è implicato in tutta una serie di scandali, assieme al ai partiti di destra, e nulla fa a che questo si combatta. Accanto a questo c'è nei fatti la rinuncia al cambiamento, e al rinnovamento del paese. Si è rotto il rapporto di fiducia fra lui lo zoccolo storico elettorale del P.D. I fatti e i dati sono sotto gli occhi di tutti. Bersani ed il P.D sono stati accontentati se ne stanno andando con Grillo, ora si faccia il governo se ne è capace. Caro P.D  senza questi non smacchi proprio nessun Giaguaro, forse e meglio che cominci a smacchiare le pantagane che sono presenti nel tuo partito,  e se pure adesso prepari un programma con otto punti dimenticandoti ancora una volta ( Non avevo dubbi! ) dei costi della politica e della cosi detta casta non ne caverai un ragno dal buco visto che siamo in vena di animali. Sono convinto che nulla o quasi sarà mantenuto o fatto ormai conosco i miei polli Bene fa Grillo a non fidarsi. NON E' COSI' CHE SI SMACCHIANO I GIAGUARI PER FARLO BISOGNA CHIEDERLO AGLI UOMINI  DELLA  RESISITENZA E DELLE LOTTE SOCIALI RICACCIATE INDIETRO PROPRIO DAL P.D. VERGOGNA! E' vero c'era anche la destra, e poi Monti , e poi la crisi, e poi l'Europa e poi le banche ma Bersani che stava smacchiando? ( Sempre in tintoria quello li) Non è compito della sinistra  quello di difendere  il paese e in particolar modo i più poveri? Sono andati per smacchiare e sono stati smacchiati … già da rosse le loro camicie sono diventate grigie vadano pure a chiedere i voti … TROPPO TARDI … TROPPO TARDI.

 

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information