Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Novità (tristi) da Saluzzo

E-mail Stampa PDF

Qualche tempo fa Lo Sbavaglio aveva pubblicato un appello da Saluzzo del Comitato Antirazzista: Migranti a Saluzzo.

Ci arrivano ora notizie preoccupanti sull'evolversi della situazione, che pubblichiamo così come le riceviamo.

Ciao,

qui a Saluzzo la situazione è la seguente.

Venerdì sera erano presenti 22 persone in stazione. E' passato il maresciallo
dei carabinieri locali he ha rassicurato sulla non imminenza di uno sgombero.

Sabato mattina alle 8 mi chiamano per correre in stazione. I carabinieri hanno
notificato 17 denunce per occupazione abusiva alle persone che si trovano lì a
dormire. Alcuni, fiutando la cosa, erano spariti già dal mattino presto.
I carabinieri hanno tenuto a precisare che l'ordine è arrivato dall'alto
(comando provinciale?) nella notte e che non è stata una loro iniziativa. Hanno
anche detto che in situazioni di questo tipo è difficile che si vada avanti con
un processo, state tranquilli etc... ma intanto l'hanno fatto e la denuncia è
un dato di fatto.

Al nostro arrivo le denunce venivano domiciliate presso l'avvocato in turno.
Dietro nostra richiesta abbiamo domiciliato tutti presso l'avvocato del comitato
antirazzista.

Ieri Fiammetta, l'avvocato, è passata a spiegare a tutti le questioni pratiche
della notifica etc...

Si è poi provato a chiedere un'apertura anticipata della caritas o lo spazio
per montare un grande tendone che abbiamo a disposizione ma ci è stato risposto
un secco no. Se tende ci saranno saranno quelle della protezione civile, a
emergenza conclamata.

Stiamo provando a sondare con altri comuni.

I carabinieri passeranno giovedì in stazione a notificare ai nuovi e agli
assenti.
L'ordine è quindi DISPERDETEVI e non tornate fino a che non inizia la
stagione...
Gli africani in stazione non ci possono più stare... vadano dove vogliono.

Noi ci riuniamo domani sera per valutare il da farsi.
Saremo presenti al loro fianco, appoggiando le loro scelte, proponendo
possibili soluzione, condividendo la nostra solidarietà...

Andrea

Intanto abbiamo trovato il camper per lo sportello di consulenza medico
legale.

 


DISPERDETEVI!

Non vi vogliamo, forse avremo bisogno di voi ma vi faremo sapere quando sarà ora.

Nel frattempo non venite a Saluzzo, state lontani dalla nostra tranquilla cittadina

che ha già tanti problemi: il traffico, i parcheggi, le rotonde, tante banche che non sappiamo più dove metterle, troppi negozi di abbigliamento, l’IMU.

Anche le ferrovie si sono messe a rompere le scatole e forse ci toccherà sdraiarci sui binari,

tutti insieme appassionatamente, per difendere la nostra amata stazione.

Siamo i paladini delle battaglie democratiche, ordine, pulizia, legalità.

Ma voi restate lontani, provate a chiedere nei comuni vicini, chiedete ai padroni se vi ospitano, sparite nel nulla da dove siete venuti.

Disperdetevi!

Siete neri, se volete vi aiutiamo nei vostri paesi, in Africa

Ci piace tanto fare l’elemosina, ci fa sentire a posto con le nostre coscienze

Capite, abbiamo famiglie e poltrone da mantenere, governiamo per tutti, non soltanto per quelli che ci hanno votati.

E poi ci sono le leggi, i regolamenti, la sicurezza.

Facciamo già tanto, cosa volete ancora, mica abbiamo la bacchetta magica.

Non c’è lavoro neanche per gli italiani, figuriamoci per voi,

Gli affitti sono troppo alti anche per gli italiani, figuriamoci per voi che non avete un euro in tasca

C’è la crisi per gli italiani, figuriamoci se abbiamo tempo di pensare a voi

Tornate a casa, vi paghiamo anche il biglietto di sola andata.

Disperdetevi!

Perché avete questa strana fissazione di vivere sui marciapiedi di una stazione ferroviaria? Non è decoroso, ammassati come animali, i topi che vi corrono lungo la schiena e vi portano le malattie.

Poi dovete farvi da mangiare e non rispettate le norme igieniche, non sapere usare una bombola del gas che può essere pericoloso, dove le mettete le immondizie? A Saluzzo c’è la raccolta porta a porta e voi una porta neppure ce l’avete. Teniamo chiusi i cessi della stazione perché una turca e un rubinetto non sono abbastanza per così tante persone, se vi lavate poco poi puzzate ma le docce non ci sono, l’acqua è un bene prezioso voi lo sapete bene, al villaggio i vostri figli e le vostre mogli fanno chilometri per averne un po’. E se succede qualcosa a qualcuno, di chi è la responsabilità? Ve ne dovete andare ma lo facciamo per voi, per il vostro bene!

Siete in troppi lì fuori, tutti vi vedono, dite ai vostri amici che qui non c’è lavoro, restino a fare gli schiavi per qualche imprenditore mafioso, vaghino per le metropoli dove nessuno li nota più di tanto, chi è appena partito si lasci respingere in mare.

Disperdetevi!

Non ci importa dove, ma disperdetevi. Abbiamo faticato tanto a costruire un progetto accoglienza serio, credibile, realistico, perché volete farlo fallire? Lo abbiamo fatto per voi, per non darvi l’illusione che qui si stia troppo bene, Saluzzo non è diversa da Rosarno, da Foggia, dal resto dell’Italia. Per un immigrato è e deve essere dura ovunque così magari ci ripensa, ammette di essersi sbagliato a venire qui.

Se qualcuno vi mette idee strane in testa non dategli retta, è un irresponsabile, una testa calda che specula sulla vostra pelle. Non è tempo di parlare di dignità, di diritti, di giustizia… c’è la finanza, il PIL, Equitalia, le borse, é l’economia che conta, poi ci sono anche gli esseri umani, ma vengono dopo. Siamo in un periodo difficile, non bisogna fare casino, c’è il rischio che i conflitti sociali esplodano, dobbiamo stare tutti buoni e fidarci dei tecnici al governo, altrimenti siamo costretti, a Saluzzo come altrove, a chiamare polizia, carabinieri, esercito. E’ una questione di ordine pubblico.

DISPERDETEVI!

(ma che non si sappia troppo in giro)

 

 

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information