Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ho visto un re

E-mail Stampa PDF

Scusate l’ignoranza ma il nome re si scrive oggi in maiuscolo o in minuscolo, non lo so, giuro, scusate. Non si dice giuro perché non sono credente, dovrei dire parola d’onore, ma un plebeo come me possiede l’onore?  Non credo, troppi problemi per averne uno.  Ci pensate, il figlio di un reale che ha sparato ad una persona e lo ha ucciso e si è fatto 3 anni, soltanto ad un Savoia poteva succedere una cosa del genere. Si presenta a S. REMO e rischia di vincerlo, cose d’Arcore sono! E siccome Arcore è sita in Italia, sono le solite cose italiane. Il bel canto italiano finalmente ha capito che per risolvere la crisi della discografia non deve fare altro che affidarsi a sua altezza. E non è poi tanto fuori posto se si considera che fu proprio San Remo a riscoprire la monarchia in Italia con il reuccio Claudio Villa (reuccio perché RE poteva sembrare troppo monarca) si era subito dopo la guerra di liberazione e quindi si poteva capire. 

Siccome il re si sentiva solo l’hanno accoppiato con Nilla Pizzi. Siccome gli uomini muoiono prima, è rimasta sola, Lei la grande Nilla a mantenere alto l’onore della monarchia musicale nazionale, in un paese dove come capo del governo abbiamo l’innominabile, e non ditemi che non c’entra niente, anzi io che sono malpensante lo metto anche nel caffelatte, quando il mio latte è rancido, incolpo sempre lui, che volete, sono fatto così. La colpa però non è tutta del principino, ci sarà anche un motivo se hanno nomato il Ghinazzi, Pupo, diciamo che non è alto e questo l’ha fatto soffrire, per anni finalmente cantando in coppia, con uno che ha la sua stessa intonazione, ma che però ha il dono dell’altezza, l’ha gratificato, più di quanto si potesse immaginare, così ora si sente pari a un re, giustappunto alla sua altezza. Immaginate se in coppia al re avesse cantato anzichè Pupo, Apicella.

Ragazzi che colpo avrebbero vinto di sicuro! Morale della favola principesca dopo averci deliziato con i passi di danza. Ce le ha cantate, come del resto ci meritiamo, siccome non possono più mandarci in guerra ci ammazzano con le canzoni, i re cambiano il pelo ma non il vizio. Tutto ciò con buona pace di Claudio Villa che si rivolterà sicuramente nella tomba e di Nilla Pizzi che come l’hanno vestita sembrava prossima al luttuoso evento, ma noi auguriamo a questa splendida donna e cantante ancora tanti anni di vita e successi (avete sentito che voce!) alla faccia del vergognoso sistema di votazione che deprime il paese e scoraggia il bel canto e si dimostra ancora una volta che non c’è limite alle schifezze, in un paese dove si dovrebbe pensare di più ai disoccupati, al paese che si sgretola, alla democrazia che alle storie cretine che contribuiscono a rendere più stupido questo paese e non è questo di cui abbiamo bisogno. MORFEO E’ CAROGNA

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Marzo 2010 15:23  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information