Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ce lo spieghi, Presidente

E-mail Stampa PDF

Gramsci non chiese mai la grazia al regime fascista del Duce perché riteneva di non essere colpevole di nulla, e quindi chiedere la grazia senza essere colpevole significava accusarsi direttamente di colpe inesistenti, e quindi dare ragione ai suoi aguzzini. La sua salute era precaria, tutti lo imploravano di chiedere la grazia, forse gliel’avrebbero concessa,  ma lui ha preferito morire, anche perché come lui ce ne stavano altri e lui considerava la sua liberazione un gesto di ingiustizia nei loro confronti.

Nessuno si illude che ai giorni nostri vi siano uomini di tale dirittura morale nè tanto meno pensa di fare un paragone anche solo immaginario tra gli uomini di questa sinistra e ANTONIO GRAMSCI, sarebbe davvero un vilipendio alla nostra bandiera, al nostro paese, alla nostra storia. Tutto ciò per dire quanto alto e profondo era il senso di giustizia e umanità che animava tutti gli uomini di allora, destinati contribuire alla creazione dello stato democratico, anche con e attraverso i loro successori che hanno avuto l’onere e l’onore di sconfiggere la bestia fascista e nazista, per porre poi le basi per la nostra COSTITUZIONE. Ma che nesso c’è fra battersi per la libertà del proprio popolo e la propria libertà quando la propria libertà è messa in pericolo dai propri comportamenti, dalla propria sete di potere, dalla scorrettezza con cui si gestisce il potere dato dal popolo, Lui sì sovrano. Quando si tenta di corrompere i giudici, comprare la giustizia, pagare tutto e tutti a danno del paese, quando ci si comporta da oppressore attaccando e tentando di distruggere lo stato di diritto, facendosi le leggi su misura ogni qualvolta ci si deve presentare davanti ad un tribunale per crimini contro lo stato, contro l’economia, deridendo nei fatti coloro i quali ogni giorno devono lottare per un tozzo di pane, e si vedono ogni giorno le fabbriche, gli uffici, grandi e piccole chiudersi alle loro spalle senza possibilità di un serio recupero futuro del loro posto di lavoro, e chiudono negozi, supermercati, cooperative, mentre le banche non solo hanno recuperato le loro perdite, ma stanno riacquistando terreno e soldi mentre famiglie, aziende piccole, piccolissime e medie stanno morendo perché i padroni del vapore si rifiutano di aiutare tutti questi anche se hanno commesse di lavoro per anni e anni, avvenire e prospettive serie. La risposta sta nei 161 Procedimenti penali che sono a suo carico, Sig presidente, e non si contano quanti nella sua area del Parlamento sono nella sua identica posizione se non addirittura peggio con le loro forti connotazioni mafiose che sono serviti eleggerli. CE LO SPIEGHI PRESIDENTE LEI… SI' PROPRIO LEI, CON LA DEMOCRAZIA CHE C’ENTRA? Venga pure a spiegarlo in televisione. NOI  RISPONDEREMO ALLE REGIONALI VISTO CHE IN TELEVISIONE  CI  OSCURATE.

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Novembre 2009 17:33  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information