Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Occhi sordi e orecchie cieche

E-mail Stampa PDF

Io sono stato un privilegiato, sono nato dopo la guerra garantendomi la pace, ho conosciuto un maresciallo dei partigiani, vendeva frutta e verdura a fianco di mio padre in C. UNIONE, la nostra padrona di casa continuava  a raccontarci che i comunisti mangiavano i bambini,  quel signore nonostante il suo passato (...e chissà quante ne avrà passate durante il regime) aveva un'aria buona, serena e non mi aveva mai spaventato.

Me lo ricordo ancora appoggiato al suo camioncino in attesa delle donne che andavano a fare spesa. Lui e mio padre non parlavano mai della guerra davanti a me , quasi a voler scacciare tutti i pensieri di morte presenti, se pure da poco passati. Ricordo come se fosse un sogno un grattacielo, forse in p. castello, colpito da una bomba e che ci vollero diversi anni prima di vederlo riparato. Conobbi altri partigiani antifascisti fra cui ANTONICELLI e tanti altri che in questo momento mi sembrano ombre, alcuni di questi oggi sono lapidi, per piazze, vie e corsi, la gente passa , legge e si allontana e non si domanda nulla .. .già solo una via. Ma c'è un corso a Torino di cui nessuno si ricorda , soltanto i platani, gli alberi restano testimoni della barbarie perpetrata dalla bestia nazifascista. Non avevo ancora la barba , cominciavo solo allora la mia battaglia democratica, il mondo del lavoro me ne diede lo spunto,  conobbi per caso la Flora, la chiamavano così la compagna partigiana, anche lei non raccontava volentieri, soffriva nel parlarne e si vedeva , alcuni racconti nella crudezza sembravano incredibili, ma c'erano i nomi i luoghi, e i pochi testimoni e mi disse CARO ANTONIO TI DICO SOLO UNA COSA, PER NOI NONOSTANTE IL NOSTRO IMPEGNO, IL NOSTRO SACRIFICIO, LE NOSTRE MORTI,  IL FASCISMO ED IL NAZISMO FURONO SCONFITTI GRAZIE AD UNA SERIE DI CIRCONSTANZE DA NOI CERTO PROVOCATE MA SICURAMENTE ANCHE FORTUNATE ... SE NON CI FOSSERO STATE FORSE NOI SAREMMO ANCORA QUI A COMBATTERE ... PERCHE' NON ERANO ESSERI UMANI MA BESTIE. Tu non tuoi neppure immaginare. VEDI GLI ALBERI QUI IN CORSO VINZAGLIO AD OGNI SINGOLO ALBERO E' STATO IMPICCATO UN PARTIGIANO, UNA DONNA, UN RAGAZZO, UNA RAGAZZA, LA MIGLIORE GIOVENTU', STUDENTI, OPERAI, INTELLETTUALI. NON SI E' SALVATO NESSUNO .... PER TUTTO C. VINZAGLIO .... PER TUTTO CORSO VINZAGLIO ... E POI NON CONTENTI HANNO RASTRELLATO E FUCILATO INTERE FAMIGLIE. SUL MURO DELLE CASERME CI SONO ANCORA I BUCHI DEI PROIETTILI .... .Vai a vedere ...  Io sono andato a vedere e sono ancora  li i buchi  oggi. Il dottor Pansa vada anche lui a vedere, altro che revisione condivisa ... Ancora oggi mi faccio la passeggiata e torno a guardare per capire se è stato un sogno ma accidenti ... non è un sogno. La Flora non c'è più, gli anni passano, e il grido di giustizia dei morti innocenti non li sente più nessuno ... forse gli alberi ...  Così Torino, città risorgimental , ricca di cultura e storia, ricca di fermenti e di nuove idee , culla della cultura europea e mondiale, dai fratelli ROSSELLI , TOGLIATTI, GRAMSCI ed innumerevoli altri democratici e miliaia di cittadini assassinati dai nazi fascisti con la sola colpa di battersi contro le ingiustizie. Io continuerò a mantenermi in contatto con tutte queste anime che hanno fatto sbocciare il fiore rosso della Costituzione che resterà sempre il cuore battente del costro paese. Perchè paradossalmente quando  si vede  quanto di positivo grazie alla Costitituzione si è costruito, la gente  non ha più orecchie per sentire chi come quando e perchè tutto ciò esiste, sopratutto perchè non ce lo fanno ad ascoltare e quindi gli occhi non sentono. E poi ci sono quelli che sentono ma non vedono quello che sta accadendo. Io sono e resterò un giacobino perdente ma con l'animo vittorioso di chi vuole vedere il proprio paese in avanti lanciato verso un futuro diverso e più prospero e  se io ora perdo,  che vinca il mio  paese. Meglio fare vincere i propri avversari che i nemici giurati. E chissà se riusciremo a far nascere una leva di intellettuali più intelligenti, servi solo di loro stessi, delle libertà e del progresso civile. PER QUESTI MOTIVI SONO ANDATO A VOTARE....E MORFEO SA QUEL DICE 

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Ottobre 2009 21:52  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information