Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
I commenti di Morfeo

Festa nuziale al Coco Loco 1

E-mail Stampa PDF

Dopo la disavventura all’idroscalo, il nostro Basettoni ha dovuto passare qualche giorno in ospedale per rimettersi in quadro e comunque, per quanto incredibile possa sembrare, la facciata data sul plexiglass ha sicuramente migliorato il viso del nostro eroe che adesso assomiglia molto di più al grugno di un carlino, di quanto potesse assomigliargli prima, una sorta di plastica facciale naturale direi. Poi dicono che la plastica non fa miracoli … i soliti disfattisti. Nel frattempo la bella fidanzata del nostro protagonista, aveva accettato l’invito del  papi, ed era andata a casa  del citato per guardare la collezione dei francobolli sdenteghi (senza denti). Galeotto fu l’incontro con i francobolli. La fanciulla delusa dal suo amato, fu consolata e non solo da Bombardone, che giunto alla meta ha convinto la sventurata a continuare la relazione d’amore con l’amato, non solo ma avrebbe dovuto obbligarlo a sposarla, in quanto già compromessa agli occhi della gente.

Ultimo aggiornamento Sabato 06 Febbraio 2010 22:33
 

Ben Hur

E-mail Stampa PDF

I favori si pagano, io do una cosa a te, e tu dai una cosa a me. Quando Bombardone inserì nelle liste elettorali, Basettoni, Idea Fix, Homer, Diogene  Puccettone stabilirono che una volta il mese, l’ultimo venerdì, dovevano portare a passeggio i cani di Bombardone, una bella passeggiata, lunga, salubre, corroborante. Lui adora  suoi cani Argo se pure anziano è il cane di famiglia ubbidiente, affettuoso se pure pastore alsaziano è un enorme cucciolone  amorevole, assolutamente non aggressivo, questa è la nota dolente, forse per questa ragione prima o poi deciderà di sopprimerlo, i buonisti non li sopporta.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Gennaio 2010 18:41
 

La strage degli innocenti

E-mail Stampa PDF

Io non so cosa sta accadendo su questo pianeta, come si possa chiamare il virus che sta impestando quest’umanità. Il termine umanità significa maturare in se stesso l’idea della difesa dei sentimenti umani, di solidarietà. Sopratutto per i bambini, non fosse altro per il fatto che sono quelli che più dovrebbero essere protetti dalle guerre, dalla fame, dalle infamie, dalle brutture d’ogni sorta presenti in tutti i paesi del mondo sviluppati e no. E sono sfruttati vergognosamente sul lavoro, nel sesso e per gli organi e sono i ricchi a comprarne i pezzi e ciò che resta gettato nella spazzatura e chissà quanto altro di cui noi profani e poco informati da un sistema informativo degno quasi in ogni dove dei regimi più reazionari. A me poco importano le disquisizioni filosofiche sulle teorie del pensiero, dell’uomo, delle sue frustrazioni, le relazioni economiche tra mezzi di produzione, forza lavoro, plusvalore, merci, scambio, rapporti tra merci, valore reale e nominale, materialismo, anima, peccato, analisi psico metafisica dell’io.

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Febbraio 2010 16:18
 

Haiti, morte di Mirta … tutti i particolari in cronaca.

E-mail Stampa PDF

Non ero molto in forma ieri sera e sono andato a letto molto tardi, sentivo freddo ma un freddo molto strano, fatto di rabbia e voglia di scordare le storie brutte della mia vita. Poi preso da dolce sonnolenza, mi addormentai senza resistenza. Così d’incanto, a notte fonda, il giorno mi riapparve in pieno sole. Però volavo e questo mi donava tanta energia e tanta libertà, un senso di benessere infinito, senza le ali andavo in alto in alto sino a vedere tutta l’umanità. Com’era bello e dolce andare via, senza pensieri per la strada mia. Vedevo mari, colline e dei palazzi vedevo uomini, alberi e ragazzi; un viaggio lungo, sembrava senza fine, un vero mare di serenità. E poi d’un tratto quasi fui rapito e il  mio umore da questo fu tradito.

Sotto vedevo macerie a tutto andare, case in rovina, palazzi da rifare e tanta gente abbandonata e morta e su veniva la puzza della morte, carne a brandelli e oggetti d’ogni sorta, la terra questa volta s’è risorta e la pietà con essa ormai è morta.

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Febbraio 2010 16:18
 

Gli ho parlato

E-mail Stampa PDF

Stavo fumando fuori dal balcone; con tutto quello che passa per la strada si può vedere qualcosa da apprezzare e, curiosando, ho visto arrivare un tipo strano, vestito un pò alla mano, più trasandato che lindo e ben curato. Avevo fretta di portare il cane a fare un giro là nei miei giardini e sono uscito in strada. Lui stava seduto con una busta a fianco e dentro tre lampadine, un pezzo di formaggio e un tozzo del suo pane. Sorseggiava un poco di tè caldo e sott’occhi mi guardava quasi intimorito. Mi son seduto accanto con le mani in tasca. Lui smette, rimette tutto in busta e poi saluta in modo assai educato.

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Gennaio 2010 21:03
 


Pagina 4 di 25

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information