Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Commissariare i comuni razzisti!

E-mail Stampa PDF

La vicenda cui ho assistito ieri sera ad Annozero, mi ha lasciato letteralmente sconcertato: peggio di una brutta notizia al telegiornale, peggio, ma molto peggio, che vedere qualcuno lanciare in faccia qualcosa ad un altro.

Diritti negati, alla preghiera, alla riunione, interdizione, per i cittadini italiani di origine straniera, all’ingresso dai luoghi frequentati da altri “italiani”, insomma la reintroduzione strisciante delle famigerate leggi razziali del ’38.

 

Vivo in una zona ad alta densità criminale in Calabria, nella quale molti comuni, spesso, vengono commissariati per inquinamento mafioso.

 

Mi domando, dopo avere appreso delle delibere illegali e razziste del comune di Trezzano, sostenute da un largo contesto sociale in cui alligna l’intolleranza e l’ignoranza, come mai non salti in mente a qualcuno di commissariare un ente del genere per crimini contro l’uomo, consentendo che i suoi amministratori, razzisti e fascisti, utilizzino strumenti amministrativi per riproporre le leggi razziali.

E’ questo il vero sommerso dell’illegalità!

Schifani pensi meglio a censire tutti quei comuni che agiscono in violazione delle leggi costituzionali ed internazionali!

La vera violenza risiede in queste situazioni indegne di un Paese civile, e la cosa più inaccettabile sta nella dilagante istituzionalizzazione del razzismo.

Percorrendo le strade che collegano i piccoli comuni dalle mie parti, si legge spesso, al loro ingresso, “…COMUNE D’EUROPA”, con tanto di simbolo; una proposta: mettiamo all’ingresso di Trezzano un cartello con su scritto: “TREZZANO COMUNE INCIVILE D’EUROPA”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Gennaio 2010 18:43  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information