Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Calabria all'arsenico

E-mail Stampa PDF

Ore drammatiche per la Calabria. In particolare per la zona di Cetraro, che vede tutta la popolazione costiera sconvolta e mobilitata per le recenti e oramai inesorabili verità sui depositi di rifiuti radioattivi nei fondali del mar Tirreno.

Purtroppo, il governo continua a disattendere le richieste di intervento ed interessamento al disastro, nonostante le pressioni esercitate da molti sindaci e amministratori e da quasi tutti i deputati  e senatori calabresi, presenti lunedì scorso davanti a Montecitorio per una riunione. Ma l'incontro si è rivelato infruttuoso per la scarsa sensibilità dimostrata dal sottosegretario all'Ambiente Roberto Menia il quale, a domanda dell'assessore regionale calabrese Greco, ha dichiarato, smarrito (!), che ..." il ministero fa solo quanto richiesto dalla magistratura"; in pratica, un ministero che non amministra...

Intanto, Alessandro Bratti, capogruppo del Pd nella Commissione sulle ecomafie afferma che "Già nel 2006 il precedente governo Berlusconi era a conoscenza che a Cetraro era stata affondata una nave, secondo quanto risulta agli atti dell'allora commissione bicamerale sui rifiuti presieduta da Paolo Russo, e da un'ordinanza della Capitaneria di Porto del 2007 che vietava la pesca nella zona di Cetraro perchè le analisi chimiche delle acque avevano evidenziato concentrazioni molto alte nei sedimenti marini di arsenico, cobalto, alluminio e cromo".

Tra le tante voci che si levano quotidianamente sulla vicenda, tutte contro l'impotenza e l'inedia del governo, merita una notazione particolare il pensiero controcorrente di Giacomo Mancini, quale esponente del Pdl calabrese e fruitore di libertà di espressione costituzionalmente garantita, secondo cui: "invece di tante invettive contro il governo ed i suoi rappresentanti, i calabresi si attendono dalla Giunta Regionale un chiarimento semplice e definitivo". Un vero calabrese.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Ottobre 2009 09:51  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information