Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Le isole Cayman

E-mail Stampa PDF

Tutti sanno che le isole Cayman sono un paradiso fiscale, ma non ci viene detto da nessuna parte che sono possibili accordi internazionali bilaterali tra una nazione e un cosiddetto paradiso fiscale, al fine di scoprire gli evasori fiscali del proprio paese.

Se andate sul sul sito della Organizzazione per la Co-operazione Economica e lo Sviluppo (OECD, nota in Italia con la sigla OCSE) http://www.oecd.org/about/ potete trovare tutti gli accordi bilaterali che i vari stati hanno stipulato con i singoli paradisi fiscali, e in particolare con le isole Cayman

 


Essendo l'OECD un organismo internazionale, il testo è in inglese, francese, spagnolo, tedesco, italiano, giapponese, coreano, turco. La notizia è che l'Italia non ha sottoscritto nessun accordo bilaterale con nessun paradiso fiscale.

Per quanto riguarda le isole Cayman i paesi che lo hanno stipulato sono:


Nazione

Data della firma

Stati Uniti

27/11/01

Danimarca, Far Oer, Finlandia, Groenlandia, Islanda, Norvegia, Svezia

01/04/09

Irlanda

23/06/09

Olanda

08/07/09

Nuova Zelanda

14/08/09

Francia

05/10/09

Antille Olandesi

29/10/09

Australia

30/03/10

Aruba

20/04/10

Portogallo

13/05/10

Germania

27/05/10

Canada

24/06/10

Messico

28/08/10


Stranamente questi paesi sono tutti davanti all'Italia nel rank mondiale dei paesi meno corrotti e più democratici, come si può vedere in http://www.worldaudit.org/corruption.htm

Poiché dal 2001 al 2012 si sono alternati in Italia Governi di tutti gli schieramenti se ne può dedurre che, in questi ultimi 10 anni, esista una correlazione diretta tra chi ha avuto il potere in mano, la corruzione e la necessità dell'esistenza di paradisi fiscali senza controlli. Dall'altra parte i soliti noti: coloro che percepiscono un reddito fisso; lavoratori dipendenti e pensionati pagano fino all'ultima goccia di tasse e la tendenza sembra continuerà anche in futuro, mentre ingenti patrimoni accumulati nei modi che stanno venendo alla luce in questo tormentato anno, si allontanano senza alcun controllo.

Le isole Cayman sono solo uno degli infiniti inganni con cui chi ha rubato nasconde il malloppo: ricordate i diamanti e i bonifici in Tanzania e Cipro, le elusioni via Fondazioni varie e gli infiniti inganni?

E' di questi giorni il programma di un partito che ha aumentato il debito pubblico in modo programmato e indecente http://www.losbavaglio.org/cultura-e-societa/44-economia/934-due-anni-dopo.html e che ora pone il suo obiettivo per il suo programma da presentare agli elettori, nel ridurlo. Come si fa a credere alle parole e non riconoscere che sono opposte ai fatti?

Per quanto riguarda ai Movimenti, si guardino i giovani da proposte non democratiche: un unico esempio: Hitler facendo leva sul malessere, vero, del suo tempo, condusse alla rovina non solo il suo paese, ma un'intera generazione. Non dimentichiamo la lezione della Storia.

Se tutto questo ci lascia nello sconforto e senza speranza, suggerisco di seguire il consiglio fatto da una grande persona poco prima di morire: “Quanto meno però potremmo cercare uomini che siano liberi e più vicini al prossimo” e, aggiungo io, non abbiano niente a che fare con i vari congressi di Todi che niente hanno a che fare con il messaggio evangelico «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore...»”.

Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Ottobre 2012 17:54  

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information